LECCE.A SAN MARINO, PROVE 2020 PER MAX RACING

Il leccese Massimiliano Centonze, con alle note l’esordiente Emanuela Pallesca, e i sammarinesi Manuel Marzi e Carla Capochioni, il 2 e 3 novembre saranno Max Racing al 47° Circuito dei Campioni. 

Scatta domani, 2 novembre 2019, nella Repubblica di San Marino,  il 47° “Circuito dei Campioni”, ultima gara dell’anno valevole per il TRS.

La scuderia leccese Max Racing è pronta alla sfida sulle strade di Galazzano, con il presidente Massimiliano Centonze, che correrà a bordo di una Saxo Racing Start 1.6 con alle note la moglie Emanuela Pallesca, alla sua prima esperienza come navigatrice. Il 43enne pilota slalom e rally, campione regionale slalom di zona Puglia, Molise Basilicata nel 2018, prenderà parte alla competizione in vista della prossima stagione, in cui probabilmente sarà impegnato nel campionato a San Marino con la Delta Evoluzione.

Per la scuderia correrà anche un pilota della zona, il 33enne Manuel Marzi, su Peugeot 106 1600, navigato dalla 57enne Carla Capicchioni.

Il programma della manifestazione, organizzata dalla Scuderia San Marino, inizierà domani, sabato 2 novembre, con le verifiche amministrative e tecniche, a partire dalle ore 15:45. Domenica 3 novembre, a partire dalle ore 9:00, le prove si svolgeranno su un circuito cittadino allestito nella periferia di Galazzano, di 10.5 km, da ripetere 4 volte.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.