Vertenza Auchan. Approvata la mozione M5S a tutela dei livelli occupazionali. Bozzetti: “Vigileremo sul rispetto degli impegni”

Approvata all’unanimità in consiglio regionale la mozione a prima firma del consigliere del M5S Gianluca Bozzetti per impegnare il Presidente e la Giunta regionale ad attivare una costante interlocuzione con il Governo nazionale, con il MiSE  e il Ministero del Lavoro per la vertenza Auchan e la tutela dei livelli occupazionali in Puglia.

Nel maggio 2019 Conad ha chiuso un accordo per l’acquisizione della quasi totalità dei supermercati e degli ipermercati Auchan, Simply e Sma. L’operazione  coinvolge più di 300 negozi in tutta Italia con oltre 18000 lavoratori e in Puglia, per cui sono state espresse forti preoccupazioni da parte dei sindacati di categoria per la mancanza di un piano che tuteli i livelli occupazionali.

“Un’operazione che ancora non ha ben definito la tutela dei livelli occupazionali. In Puglia – spiega Bozzetti – la vertenza coinvolge oltre 600 dipendenti impiegati nei punti vendita di Mesagne, Casamassima, Taranto e Modugno che hanno manifestato lo scorso 30 ottobre per chiedere certezze per il futuro. Ho incontrato personalmente i lavoratori dell’Auchan di Mesagne a cui ho assicurato il massimo impegno del M5S a tutti i livelli per la tutela dei posti di lavoro. Il MiSE aveva già convocato un tavolo tra le parti per arrivare a una soluzione della vertenza, che ha raggiunto i primi risultati positivi grazie all’impegno di tutti gli attori coinvolti, sigle sindacali in primis. Il tavolo  si è concluso con l’impegno ad una verifica per valutare i possibili esuberi ed eventuali percorsi di ricollocamento e riqualificazione. Per questo chiedo alla Giunta di avviare una costante interlocuzione, anche attraverso la Task Force regionale dell’occupazione, con i Ministeri competenti, in modo da intraprendere un percorso condiviso per scongiurare l’ennesima crisi occupazionale del territorio”.

Nella mozione s’impegna la Giunta anche a chiedere un Tavolo Tecnico al MiSE con le Regioni interessate per discutere nel dettaglio le ricadute sui rispettivi territori.

“Vigileremo – conclude Bozzetti – affinché Emiliano e la sua Giunta rispettino l’impegno preso oggi. Purtroppo siamo abituati alle mozioni che restano solo sulla carta e non  permetteremo che accada di nuovo”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.