Rossi: “Siamo accanto ai lavoratori ex Gse e chiediamo un Piano industriale senza esuberi

Nel pomeriggio di ieri, 5 novembre, si è svolto presso la sala Guadalupi di Palazzo di città un incontro con i lavorati ex Gse (oggi Dar e Dcm), i rappresentanti delle associazioni sindacali confederali, autonome ed Rsu con il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi.

“Siamo tutti estremamente preoccupati per quanto ha rappresentato il direttore dell’azienda nell’ultimo incontro al Mise – racconta il sindaco Riccardo Rossi – con un piano che prevede trecento esuberi per l’intero Gruppo Dema. È inaccettabile e ci aspettiamo una nuova convocazione con un reale Piano industriale con investimenti e commesse che consentano di mantenere invariati i posti di lavoro.

Voglio sottolineare che in questo difficile percorso l’amministrazione comunale, la Regione e le istituzioni del territorio sono e saranno uniti accanto ai lavoratori”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.