BRINDISI.Al quartiere Paradiso si accendono e si spengono le luci di Natale (più spente che accese)

Sono un cittadino del quartiere Paradiso e vorrei esprimere il mio disappunto unitamente a quello di tutti i residenti del quartiere circa il nuovo impianto di illuminazione che a nostro credere sia tutto da rivedere, dato che da quando è stato attivato, non c’è stato un giorno che, a intermittenza, gran parte del quartiere non sia rimasto completamente al buio.

La situazione è ulteriormente peggiorata da quando, con il cambio dell’orario, il buio totale si impossessa delle nostre strade mettendo a dura prova commercianti e abitanti che non si sentono per niente al sicuro. Forse a qualcuno sarà venuto in mente di creare anticipatamente un’atmosfera natalizia (visto che il disagio lo si vive già da questa estate) con questo gioco di luci che oggi ci sono e domani non ci sono più, ma vi posso garantire che qui nessuno avverte questo clima e che in realtà non c’è nulla da festeggiare. Forse è arrivato il momento che l’amministrazione comunale prenda seri provvedimenti perché la gente è davvero stanca.
Aldo Sticchi,
già consigliere circoscrizionale


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.