La UIL di Brindisi ringrazia tutti i partecipanti al Convegno “Riprendiamoci il nostro futuro” – Innovazione, Formazione, Ricerca.

Riteniamo non sia sufficiente rappresentare la “VERTENZA BRINDISI” solo in Convegni o assemblee.

Le numerose vertenze che da tempo assillano il nostro territorio non possono passare inosservate o sottovalutate dalla Politica nazionale e dalle Istituzioni regionali e locali nonostante, considerata l’urgenza e la loro drammaticità, da anni il Sindacato continui a sollecitare soluzioni adeguate.

La UIL di Brindisi ne ha sottolineato, non solo la gravità, ma anche il ritardo delle decisioni, degli interventi da assumere e l’impegno con cui sono state affrontate.

IL MUSEO DELLE VERTENZE”. In questo modo il Segretario Licchello le ha presentate al Ministro Boccia nella sua relazione introduttiva.

Per la UIL di Brindisi il tavolo costituito in Prefettura a giugno scorso è la via maestra per dare continuità e forza al confronto politico e sindacale.

La presenza del Ministro Boccia e del Segretario nazionale aggiunto UIL Bombardieri ha evidenziato l’importanza dei problemi, confermando la necessità di ricomporre con urgenza il tavolo ministeriale già ottenuto.

È fondamentale, quindi, dare sostegno immediato alla discussione già intrapresa a livello nazionale e, successivamente, interrotta.

UIL Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.