BRINDISI.Libri, “NOI CHE OSIAMO DUBITARE”

Mercoledì 20 novembre ore 18.30 a Brindisi, al Caffè Letterario Nervegna in Via Duomo, si presenterà il libro NOI CHE OSIAMO DUBITARE

della teologa e biblista Maria Soave BUSCEMI. Biblista, donna e laica, cammina a fianco dei popoli indigeni dell’Amazzonia, delle donne, del creato. Dialogherà con l’autrice Lucia Tramonte  Maria Soave Buscemi, milanese, missionaria laica fidei donum della diocesi di Novara, che vive in Brasile da 32 anni, naturalizzata brasiliana. Viaggia molto, anche per formare i nuovi missionari italiani (preti, suore e laici) pronti a partire per l’America Latina. Ha partecipato come esperta al recente Sinodo dell’Amazzonia. Giornalista, scrittrice, oggi in Brasile segue il movimento dei “Senza terra”, scrivendo inoltre per riviste biblico-teologiche latinoamericane come Ribla e per il mensile italiano Combonifem. È autrice del libro “Le tredici lune” (EMI ed), “Io Terra di Mezzo” (Ed. San Lorenzo) ed è tra le curatrici di “Bibbia, Parola di Dio” (Ed. San Lorenzo). Il suo ultimo lavoro “Noi che osiamo dubitare” (Ed. San Lorenzo, 2019) traccia un percorso attraverso le profondità del racconto delle Sacre Scritture, la lettura della Tradizione, le traduzioni, il magistero di Francesco, verso gli orizzonti di “questo mondo possibile” che è profumo di Regno di Dio.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.