OSTUNI: LAVORI ABUSIVI PER AMPLIARE L’ ABITAZIONE IN CAMPAGNA. DENUNCIATO IL PROPRIETARIO – LAVORI SOSPESI ALLE FASI INIZIALI

ESEGUITO SEQUESTRO PREVENTIVO DAI CARABINIERI FORESTALI

I Carabinieri Forestali della Stazione di Ostuni sono riusciti a bloccare alle fasi iniziali dei lavori di ampliamento di un’ abitazione in contrada Torre Bianca, in agro della città collinare, ai limiti del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere.

Durante un pattugliamento, nell’ ambito dei controlli predisposti per la prevenzione di reati ambientali nel territorio rurale, i Militari hanno notato una betoniera ed un cumulo di sabbia nei pressi di una costruzione residenziale.

Il proprietario, sul posto, non ha potuto esibire alcuna documentazione giustificativa dei lavori edili che stava realizzando, al momento due basamenti di cemento armato, rispettivamente 30 e 60 cm fuori terra, di lato m 4×13,60 e m 5,50×7,60, giustapposti al fabbricato esistente, evidentemente per crearne un ampliamento con nuove volumetrie, per cui sarebbe stato necessario un permesso di costruire.

I Carabinieri Forestali hanno quindi proceduto di iniziativa al sequestro penale preventivo dell’ area occupata dai due basamenti, per impedire che i lavori potessero proseguire; il proprietario ed esecutore materiale delle opere, G.V., 28enne di Monopoli (BA) è stato deferito alla Procura della Repubblica per realizzazione di nuovo intervento edilizio in assenza del prescritto permesso, ai sensi dell’ art. 44, comma 1, lett. b) del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 (“Testo unico dell’ edilizia e dell’ urbanistica”).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.