EUROPA VERDE CITTA’ DI BRINDISI

Per Europa Verde, a Brindisi come altrove, è prioritario tutelare la salute e l’ambiente e che il lavoro sia dignitoso e sicuro e svolto in un luogo salubre.


Quanto accaduto questa mattina, con la sfiammata della torcia dello stabilimento Versalis che ha prodotto una colonna di fumo denso e nero, ci ha preoccuparo molto soprattutto per la qualità dell’aria durante e dopo il fenomeno emissivo. Ci rassicura sapere che il Comune insieme ad ARPA Puglia, stiano monitorando i dati delle centraline per la qualità dell’aria.

Considerato che l’accensione odierna della torcia Versalis è stata causata dalla fermata dell’impianto per i lavori necessari a completare il raccordo ferroviario, sarebbe stato opportuno avvisare la cittadinanza e il Sindaco a fornire indicazioni sulle misure da adottare per proteggersi come ad esempio tenere le finestre chiuse con l’utilizzo di panni bagnati, il divieto di stendere il bucato all’ esterno o addirittura chiusura delle scuole degli uffici ad esempio. Fermo restando che, da quanto appreso in una nota del Sindaco, sarebbe stato ottimale fare i lavori a settembre del 2020 in concomitanza con la già prevista fermata del petrolchimico, con conseguente accensione programmata delle torce, una sola volta invece che due, noi siamo convinti che occorra sin da subito programmare la riconversione verso produzioni che siano sostenibili e che tutelino la salute e il lavoro, per evitare quanto successo a Taranto.

Per questo appoggiamo le richieste del Sindaco al Governo Nazionale e alla Regione Puglia “che la questione ambientale di Brindisi venga messa al centro di un programma di interventi straordinari finalizzati alla riconversione dei cicli produttivi che insistono sul nostro territorio.”

I temi della riconversione ecologica delle aree contaminate per la presenza
di impianti industriali e il sostegno a settori industriali basati sull’innovazione e sull’ economia verde, sono oggi una priorità per il nostro territorio, per troppo tempo posto con le spalle al muro nella difficile scelta tra lavoro, ambiente e salute.

Invitiamo a sostenere le nostre attività e ad aderire al progetto di Europa verde tramite il sito www.verdi.it


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.