Spiagge per disabili, Turco: “I fondi ci sono ma i Comuni spendono pochissimo. Annualità 2019 sta per terminare”

“L’annualità 2019 sta per terminare. I fondi ci sono, ma i Comuni costieri non perdano ulteriore tempo: presentino subito progetti che rendono le spiagge libere accessibili ai disabili”.

Lancia un appello il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Giuseppe Turco, sull’attuazione e la disponibilità economica collegata alla sua legge, la n.48/2018 “Norme a sostegno dell’accessibilità delle aree demaniali destinate alla libera balneazione per le persone diversamente abili”.

“Sarebbe davvero un errore perdere questa possibilità – spiega Turco – considerando che mancano molti mesi all’avvio della prossima stagione estiva e quindi sindaci, Comuni e tecnici hanno tutto il tempo per predisporre progetti, candidarli al finanziamento e avviare i lavori. Basta davvero poco per far sì che i 69 Comuni costieri della Puglia siano a barriere zero. Con la mia legge infatti è possibile attrezzare i litorali

con appositi parcheggi riservati, con l’abbattimento delle barriere architettoniche. Ma non solo. È possibile dotare le spiagge di servizi igienici e spogliatoi accessibili; predisporre segnaletica e indicazioni (corrimano e mappe tattili) per persone affette da disabilità sensoriale; dotare le spiagge di appositi ausili speciali, come la sedia per il trasporto dei diversamente abili e degli anziani. Come l’anno scorso ammonta a 20mila euro il contributo massimo che può essere riconosciuto per il Comune, singolo o in associazione con altri Comuni costieri. E apprezzo la sensibilità dell’assessore al Demanio e al Bilancio, Raffaele Piemontese, ad aver sostenuto il mio appello, già lanciato a giugno scorso, inviando una lettera ai sindaci e informandoli sulla possibilità di altri fondi aggiuntivi anche per quei Comuni che abbiano già usufruito del contributo regolarmente rendicontato”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.