L’AVVOCATO FRANCESCO MONOPOLI NUOVO COORDINATORE REGIONALE DEI GIOVANI AVVOCATI DI PUGLIA

Si è tenuto a Roma presso la Suprema Corte di Cassazione il primo consiglio direttivo nazionale dell’Aiga (Associazione Italiana Giovani Avvocati), dove 550 avvocati provenienti da tutta Italia, in rappresentanza di 12.000 aderenti alla Associazione, hanno rinnovato i vertici dell’organizzazione nazionale e regionale.

L’avvocato Francesco Monopoli, già presidente della sezione di Brindisi nello scorso biennio, è stato nominato coordinatore della regione Puglia.

Era dal 2011 che un componente della sezione brindisina non ricopriva il prestigioso incarico di coordinatore regionale, allorquando venne nominato l’avvocato francavillese Domenico Attanasi, già vice presidente nazionale.

Con orgoglio e soddisfazione ringrazio tutte le sezioni pugliesi per la fiducia accordatami – afferma Francesco Monopoli – ed in particolar modo ringrazio la sezione di Brindisi per il sostegno.

La Puglia costituisce un tesoro inestimabile nel panorama della giovane avvocatura nazionale e mi impegnerò affinché l’unione e la compattezza delle sezioni pugliesi venga consolidata ed accresciuta in questo biennio.

Tra le prime iniziative da intraprendere sono previste una conferenza programmatica avente ad oggetto un tema di rilevanza nazionale, un focus sullo stato di salute della giovane avvocatura pugliese, e cercheremo inoltre di interloquire costantemente con le istituzioni regionali e locali al fine di scongiurare il rischio che vengano indetti in futuro bandi per la creazione di albi speciali di avvocati che tra i requisiti previsti escludono i giovani avvocati.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.