UNIPOLSAI PRESENTA I RISULTATI DELL’OSSERVATORIO SULLE ABITUDINI DI GUIDA IN PUGLIA, IN SEGUITO ALL’ANALISI DEI DATI DELLE SCATOLE NERE INSTALLATE NELLE AUTOMOBILI

Lecce e Brindisi al top per maggiore utilizzo dell’auto

  • La Puglia è la regione italiana in cui si utilizza l’auto per più giorni l’anno, 297 contro i 286 nazionali. I pugliesi percorrono 300 km in più l’anno rispetto alla media nazionale

  • La regione soffre particolarmente il traffico: si guida 1 ora e 32 minuti al giorno, 7 minuti in più rispetto alla media nazionale a una velocità media di 26,9 km/h, inferiore di quasi 3 km/h rispetto al dato nazionale

  • Lecce e Brindisi al top per maggiore utilizzo dell’auto, fanalino di coda Foggia

  • Brindisi al primo posto per km percorsi (13.027), chiude la classifica Barletta-Andria-Trani (11.096)

  • Barletta-Andria-Trani la provincia più “nottambula”

La Puglia è al primo posto in Italia per utilizzo dell’auto, 297 giorni all’anno, contro una media nazionale di 286. In regione si guida per 1 ora e 32 minuti al giorno e si trascorrono al volante, considerate le intere 24 ore, 19 giorni all’anno. È quanto emerge dall’Osservatorio UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani nel 2018, realizzato in seguito all’analisi1 dei dati di circa 4 milioni di automobilisti assicurati UnipolSai che installano la scatola nera sulla propria autovettura, settore nel quale la compagnia è leader in Italia e in Europa per numero di apparecchi installati.

I pugliesi sono i primi in Italia per giorni di utilizzo dell’auto, con 11 giorni in più rispetto alla media nazionale e guidano a una velocità media particolarmente bassa, 26,9 km/h, dato che segnala condizioni di traffico particolarmente intenso. Le differenze tra il Nord e il Sud della Puglia sono notevoli soprattutto se si guarda ai km percorsi: a Barletta-Andria-Trani si percorrono 11.096 km annui, contro i 13.027 di Brindisi”, commenta Enrico San Pietro, Condirettore Generale Assicurativo UnipolSai.

In regione si percorrono 12.181 km all’anno, 296 in più rispetto alla media nazionale, e si trascorrono al volante 7 minuti in più rispetto al resto d’Italia. La provincia che utilizza più l’auto è Lecce, con 305 giorni, ma quella che percorre più km è Brindisi, con 13.027 km annui. Foggia, invece, è la provincia che utilizza meno l’automobile, con 288 giorni all’anno, e la provincia che percorre meno km annui è Barletta-Andria-Trani, con 11.096.

L’intera regione soffre particolarmente il traffico: la velocità media, inferiore alla media del Paese, è di 26,9 km/h. Il traffico più intenso si registra a Barletta-Andria-Trani, con una velocità media di 23,2 km/h e 1 ora e 36 minuti trascorsi al volante. All’estremo opposto, la provincia che “dà più gas” è Brindisi, con 27,8 km/h, ma che resta sempre inferiore alla media nazionale (29,5 km/h). La città che trascorre meno tempo alla guida è Bari, con 1 ora e 29 minuti.

Anche nelle ore notturne la macchina è molto utilizzata in Puglia, dove il 4,6% dei km percorsi avviene durante la notte, contro il 4,3% della media nazionale. Il picco si ha a Barletta-Andria-Trani, con il 5,3%, mentre la città meno “nottambula” è Foggia, con il 4,2%.

Il numero di scatole nere in Italia ha raggiunto circa 8 milioni di unità, di cui UnipolSai detiene circa il 50%, un apprezzamento legato non solo per la possibilità di ottenere uno sconto significativo sull’RCAuto e sulla polizza Furto e Incendio per chi sceglie l’installazione a bordo della vettura.

In caso di incidente, infatti, la scatola nera è in grado di registrare data e orario dell’evento, posizione Gps, velocità del veicolo ed essere in questo modo particolarmente utile in caso di contestazioni, sia in caso di sentenze del giudice sia in caso di multe non dovute. In caso di incidente grave, il dispositivo può inoltre rappresentare un reale strumento “salva vita” in quanto invia automaticamente un allarme alla Centrale Assistenza grazie al Servizio di Allarme Crash e, infine, in caso di furto del veicolo, ne facilita il ritrovamento.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.