“Cambiare la Puglia. Crescere con l’Europa. Investire nel Territorio” Sabato conferenza programmatica di FdI

Sabato 30 novembre p.v. a Bari, a Villa Romanazzi Carducci dalle 9.30 alle 18, Fratelli d’Italia e il Gruppo europeo dei Conservatori e Riformisti (ECR) terranno una conferenza programmatica regionale dal titolo “Cambiare la Puglia. Crescere con l’Europa. Investire nel Territorio”.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere un confronto collaborativo e costruttivo con le principali realtà economiche e sociali con l’intento di approfondire e sviluppare le principali questioni legate a problematicità che costituiscono dei veri e propri nodi alla crescita del territorio e, quindi, raccogliere proposte su possibili soluzioni e percorsi in grado di ridare un nuovo e concreto sviluppo alla regione Puglia. Lo hanno annunciato questa mattina in conferenza stampa il coordinatore regionale di FdI, Erio Congedo, il vicecoordinatore Francesco Ventola, i consiglieri regionali Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Ignazio Zullo.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.