BRINDISI.CONCERTO PER CHITARRA E QUARTETTO D’ARCHI

Una ensamble formata da una chitarra ed un quartetto d’archi, nata per caso, dopo una memorabile performance in occasione della Rassegna chitarristica brindisina fondata nel 2016 dal Centro Artistico Musicale “Euterpe”.

Stampa

Cinque musicisti del territorio brindisino, Francesco Silvestro, chitarrista, Presidente del Centro Euterpe e Direttore Artistico dell’evento in oggetto, le eccellenti Francesca Palmisano e Silvia La Grotta ai violini, Claudia Fiore al violoncello ed il grande Paolo D’Armento alla viola, si esibiranno a Mesagne il prossimo 15 dicembre alle ore 19.30 presso il corridoio dell’Antico Convento dei Padri Carmelitani proponendo un repertorio variegato per duo, trio, quartetto e quintetto.

Si eseguiranno musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e di Luigi Boccherini, uno dei principali compositori dei quintetti per chitarra e archi, ma non si esclude l’ipotesi di proporre musiche di altri grandissimi compositori del passato.

La manifestazione è promossa dal Centro Artistico Musicale “Euterpe”, gode del Patrocinio del Comune di Mesagne e della Provincia di Brindisi, del Patrocinio dell’Arcidiocesi Brindisi-Ostuni, della collaborazione delle “Acli” e della società culturale “Dante Alighieri”. Si vuol cogliere l’occasione di promuovere la crescita culturale nel nostro territorio creando stimoli e favorendo lo sviluppo del senso civico di tutti i cittadini.

L’appuntamento è a Mesagne domenica 15 dicembre 2019 alle ore 19.30, nel corridoio dell’Antico Convento dei Padri Carmelitani, a piazzale San Michele Arcangelo, 3.

La biglietteria sarà aperta in loco dalle ore 18.30 e le tariffe sono le seguenti:

  • €3 per il pubblico under 25;
  • €5 per tutte le altre categorie.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.