Cisternino. Servizio straordinario di controllo del territorio ad “alto impatto”.

Arrestata una persona, colpita da ordine di esecuzione per la carcerazione per il reato di violenza sessuale (deve espiare 5 anni di reclusione). Sono state effettuate 5 perquisizioni, 51 le auto controllate con 67 persone identificate di cui 18 di particolare interesse operativo.

I Carabinieri della Compagnia di Fasano hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella città di Cisternino, con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Il servizio attuato ha anche interessato l’area periferica nonché le contrade rurali del Comune. Nell’ambito delle attività i militari hanno rintracciato in contrada Colucci e tratto in arresto un 40enne di origine senegalese residente a Martina Franca (TA), regolare sul territorio nazionale, poiché colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Pescara – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo scontare la pena di 5 anni per il reato di violenza sessuale, commesso il 10 gennaio 2015 in Pescara.

Nel complesso, i Carabinieri hanno effettuato 5 perquisizioni, 51 le auto controllate con 67 persone identificate di cui 18 di particolare interesse operativo.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.