BRINDISI.BrinAil anche l’arbitro Marco Di Bello al “Perrino” per la “Giornata della Solidarietà” Lunedì 9 Dicembre

La BrinAIL, sezione di Brindisi dell’Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma in occasione della “Giornata della Solidarietà” sarà presente presso l’Ospedale “Perrino” di Brindisi per la raccolta fondi con le stelle di Natale nella zona adiacente il bar Lunedì 9 Dicembre dalle 9,00 alle 13,00.

Per l’occasione, oltre alla presidente Carla Sergio ed a tutti i volontari, sarà presente il testimonial della BrinAIL, l’arbitro di calcio internazionale Marco Di Bello, che saluterà lo staff ed i pazienti del reparto di Ematologia alle ore 10,00.

Di Bello, brindisino doc, da circa un anno offre il suo volto al pubblico attraverso la campagna “Di Bello c’è la vita” che ha l’obiettivo di lanciare un messaggio forte ed incoraggiante a tutti coloro che vedono ed immaginano la malattia ematologica come qualcosa di buio e negativo, un percorso “senza via d’uscita”. Di Bello racconta la sua storia di “coraggio” e “fiducia” in se stesso che l’ha portato a conquistare un risultato mai ottenuto da un brindisino in campo arbitrale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.