AQP. Laricchia (M5S): “Crollo degli investimenti non è una sorpresa, per questo chiedevamo commissione d’inchiesta”

“Il crollo degli investimenti di AQP purtroppo non è una sorpresa. Già un anno fa, dopo aver letto la relazione dell’Autorità Idrica Pugliese, avevo chiesto i dovuti chiarimenti e presentato una proposta di legge per l’istituzione di una commissione d’inchiesta regionale, perchè erano chiari i segnali che indicavano il crollo.

Ovviamente destra e sinistra hanno preferito girarsi dall’altra parte e accontentarsi dell’audizione del management di AQP, che ha cercato di far credere che andasse tutto bene, ma davanti a domande specifiche ha poi dovuto ammettere che i problemi ci fossero. Nonostante questo, la mia Proposta è stata bocciata con l’ente che così può continuare a essere terreno d’inciuci tra i vecchi partiti a cui non importa dei servizi erogati, ma solo dei voti per la campagna elettorale”. Lo dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia che torna a chiedere chiarezza sulla nuova Newco da 637 milioni di euro presentata a AQP, per cui ha presentato richiesta di audizione in Commissione I.

“Oggi – continua la pentastellata – siamo arrivati all’ingresso dei privati travestiti da Newco che deve gestire il problema delle perdite della rete. Così il presidente Di Cagno Abbrescia e l’attuale CdA, ultimo di una lunga serie che si è succeduta negli anni, pensano di risolvere i problemi da loro stessi creati. Da Emiliano non sarebbe arrivata una sola parola sulla nuova società se il M5S non fosse intervenuto in aula consiliare con un’azione dimostrativa. Come sempre se n’è lavato le mani dicendo che AQP ha piena autonomia di fare quello che vuole, pur sapendo che decisioni così importanti devono passare dalla Giunta. Silenzio assoluto anche sugli scarsi risultati raggiunti in questi anni da uomini scelti da lui e che continua ostinatamente a difendere. Il blocco degli investimenti è un problema enorme, sia per la qualità dei servizi ai cittadini, costretti a fare i conti con le carenze nella depurazione o con le diminuzioni di pressione, sia per gli appalti alle imprese, che vengono private della più importante stazione appaltante pugliese”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.