San Vito dei Normanni, trovati in possesso di 10,85 grammi di cocaina, due giovani in arresto.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della  Compagnia di San Vito dei Normanni, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, De Iaco Adriano, 29enne e Carparelli Cosimo, 35enne, entrambi del luogo, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari operanti, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno notato il De Iaco sostare a piedi nei pressi di un Bar ubicato nel centro cittadino e, rimasti in osservazione, hanno notato poco dopo sopraggiungere il Carparelli a bordo di una BMW, al quale il De Iaco ha consegnato una busta sigillata al conducente della vettura che si è poi allontanato. La pattuglia ha dunque controllato la predetta autovettura e la successiva perquisizione personale nei confronti del Carparelli ha consentito di rinvenire, all’interno degli slip, l’involucro ricevuto poco prima, contenente 10.85 gr di cocaina. La perquisizione effettuata presso la sua abitazione ha consentito inoltre di rinvenire materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione.

Inoltre, la perquisizione estesa anche nei confronti di De Iaco ha consentito di rinvenire, occultati all’interno della propria autovettura Audi S3 un coltello a serramanico della lunghezza di 20 cm e una mazza da baseball in alluminio.

Il De Iaco, inoltre, è stato deferito in stato di libertà per porto abusivo di strumenti atti ad offendere.

La sostanza stupefacente e quanto rinvenuto è’ stato sottoposto a sequestro. Gli arrestati, concluse le formalità di rito, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni, agli arresti domiciliari.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.