Tennis, playout A2: il CT Brindisi sconfitto a Parma retrocede in serie B

Sconfitta esterna e retrocessione per i ragazzi del Circolo Tennis Brindisi che ieri (domenica 8 dicembre) nella gara di ritorno playout del Campionato Nazionale a Squadre di Serie A2 Maschile, si sono arresi per 4 a 3 ai padroni di casa del Circolo del Castellazzo Parma.

Alessandro Procopio, giocatore Ct Brindisi

Sette questa volta gli incontri disputati (4 singolari e 3 doppi) dal momento che, dopo il pareggio nel turno di andata (lo scorso 1 dicembre), sull’ulteriore 3 a 3 nel ritorno al termine dei sei incontri regolamentari (4 singolari e 2 doppi), si è rivelato necessario il doppio di spareggio che ha determinato la permanenza in A2 dei parmigiani, lasciando scivolare i biancazzurri nella categoria inferiore.

Nei singolari: Omar Brigida (Brindisi, classifica 2.4) è stato sconfitto da Matteo Curci (Parma, classifica 2.3) 3-6/6-3/6-3; Alessandro Procopio (Brindisi, classifica 2.4) ha battuto Alessandro Tombolini (Parma, classifica 2.5) 4-6/6-1/7-6; Maciej Rajski (Brindisi, classifica 2.2) ha battuto Eduard Ramón Esteve Lobato (Parma, classifica 2.1) 6-1/6-3; Matteo Giangrande (Brindisi, classifica 2.4) è stato sconfitto da Filippo Botti (Parma, classifica 2.5) 6-4/6-4.

Matteo Giangrande, giocatore CT Brindisi

Nei doppi: Rajski/Giangrande (Brindisi, classifica 2.2 e 2.4) hanno battuto Trascinelli/Montenet (Parma, classifica 2.5 e 2.8) 7-6/6-4; Brigida/Procopio (Brindisi, entrambi classifica 2.4) sono stati sconfitti da Esteve Lobato/Curci (Parma, classifica 2.1 e 2.3) 6-1/6-2 che hanno poi vinto il doppio di spareggio contro Rajski/Brigida 6-2/6-3.

«Incassiamo una sconfitta doppiamente amara perché determina la retrocessione in serie B – afferma nel post gara Alberto Ciampa, vice capitano del C.T. Brindisi -. Chiudiamo in negativo un campionato complicato dall’inizio, durante il quale, però, non abbiamo mai mollato. Al contrario, con tecnica, cuore e passione abbiamo lottato fino all’ultima palla, sempre. Certo, in alcuni momenti avremmo potuto essere più attenti e cogliere meglio alcune opportunità, ma pazienza. Alla fine c’è chi vince e c’è chi perde e noi abbiamo perso. Onore agli avversari che hanno espresso un ottimo tennis, dimostrando sul campo di essere più forti di noi. Adesso, non ci resta che riflettere e metabolizzare, prima di programmare la prossima stagione».


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.