GREEN NEW DEAL, D’AMATO (M5S): UE LIBERI INVESTIMENTI VERDI DA PATTO STABILITÀ, NO A FONDI COESIONE PER JUST TRANSITION FUND

“Il Green New Deal presentato da Ursula von der Leyen presenta molte buone proposte ma ci sono anche ombre sulla reale fattibilità di questi ambiziosi programmi.

Per realizzarlo servono risorse che gli Stati membri oggi non hanno. Senza investimenti, senza accesso semplificato ai fondi europei, senza una riforma del Patto di Stabilità alle parole non seguiranno i fatti”. Lo dicono in una nota congiunta gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle Rosa D’Amato e Ignazio Corrao..

“Non deludiamo chi vuole vivere in un ambiente sano, chi vuole mangiare prodotti sani, chi vuole mettere in sicurezza ponti, strade, scuole, case minacciate dai cambiamenti climatici. Il Just Transition Fund non deve essere il classico fondo a pioggia usato per ripulirsi la coscienza. Qui c’è un’emergenza planetaria, serve una risposta d’emergenza e non l’alchimia finanziaria di chi vuole un travaso dai fondi di coesione, quelli per le regioni più povere, ai fondi verdi. Questo modo di far politica è inaccettabile. Senza lo scorporo degli investimenti verdi e senza una riflessione su come assicurare una transizione giusta da fonti inquinanti come il carbone e l’acciaio non andiamo molto lontano e prendiamo in giro i cittadini”, conclude D’Amato.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.