Regionali 2020. Questo fine settimana i tavoli tematici del M5S. “Vogliamo un programma partecipato, diverso dal libro dei sogni dei vecchi partiti”

Lavoro, legalità, turismo, ambiente, sanità e agricoltura. Sono questi i temi dei tavoli organizzati nelle sei province pugliesi dal M5S per illustrare in anteprima a cittadini e operatori dei diversi settori le basi preliminari del programma per le regionali del 2020 e confrontarsi con loro per ricevere suggerimenti e proposte.

“Per ogni Provincia – dichiarano i pentastellati – abbiamo affrontato il tema che dalle nostre rilevazioni risultava maggiormente sentito. Non a caso abbiamo scelto il lavoro a Bari,  il turismo a Brindisi, l’ambiente a Taranto, la sanità nella Bat, la legalità nella provincia di Lecce e l’agricoltura in quella di Foggia. Vogliamo un programma partecipato, che parta dall’esperienza e dalle azioni fatte in questi anni in consiglio regionale, per arricchirsi con i contributi dei cittadini. Un programma diverso dal libro dei sogni che fino ad oggi hanno sempre presentato centrodestra e centrosinistra: i pugliesi sono stanchi delle promesse e chiedono tempi certi per realizzare quegli interventi che davvero potrebbero migliorare la nostra regione. Nella maggior parte dei casi il problema, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non sono le risorse ma il modo in cui vengono spese, per questo è necessaria una riorganizzazione in tutti i settori fatta su dati e monitoraggi e non in base a calcoli politici. Dalla formazione all’agricoltura, da tutti gli operatori ci è stato chiesto un maggiore coordinamento tra i diversi enti  con cui devono rapportarsi: spesso infatti l’eccessiva frammentazione fa perdere tempo prezioso e porta alla paralisi nei diversi settori. Continueremo a lavorare, sia con tavoli sugli altri temi del programma, sia con tavoli virtuali, dal momento che presto metteremo queste basi sul nostro sito, dove chiunque potrà lasciare il proprio contributo. Quello che ci interessa è una Puglia diversa, libera dai clientelismi e che non costringa i nostri ragazzi ad andare fuori per trovare un lavoro. Le liti sulle candidature e gli eventi mediatici li lasciamo volentieri agli altri”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.