Aido Brindisi, pomeriggio di festa nel reparto pediatria dell’Ospedale “Perrino” e ospitalità gradita nel concerto Pacem in Terris del Coro “Mater Misericordie”

Allegria, sorrisi, musica e la gioia di vivere qualche momento di spensieratezza creando la giusta atmosfera natalizia nel reparto di Pediatria dell’Ospedale “A. Perrino” di Brindisi.

Qui i volontari di A.I.D.O.Associazione Italiana per la Donazione di Organi Tessuti e Cellule Gruppo Comunale “Marco Bungaro” di Brindisi, lo scorso giovedì 13 dicembre 2019, si sono recati, guidati dalla Presidente della delegazione Del Capoluogo Adriatico Dorina Piliego e accompagnati dai personaggi più amati dai bambini, per dare vita ad un momento di incontro con familiari e personale medico ma soprattutto con i piccoli pazienti del nosocomio.

Nell’area antistante la medicheria del reparto, dove è posizionato l’albero di Natale addobbato con luci e Palline di Natale decoupage ufficiali di Aido, i presenti hanno vissuto un pomeriggio speciale caratterizzato da musiche natalizie che hanno fatto da cornice all’incontro dei bambini e delle loro famiglie con Spider Man, Capitan America, Biancaneve, Bing, Topolino, Minnie, Peter Pan e altri personaggi per un momento magico ideato in collaborazione con Magic Party e gli amici del Progetto Cosplay for children. Ai piccoli degenti, gli stessi supereroi hanno consegnato in dono uno zaino contenente: un “presepe a dondolo” da colorare e assemblare, offerto da Nonsolocaramelle Creazioni di Ilaria Lenzitti, un orsetto in peluche con maglietta riportante una frase simpatica di Mandrake & Socio, donato dallo stesso comico brindisino in collaborazione con Multiservice Brindisi, alcuni opuscoli per età infantile riguardanti i corretti stili di vita e la cultura del dono e un piccolo pandoro offerti dall’AIDO.

Nel ringraziare la Direzione Sanitaria del Presidio Ospedaliero Perrino, il Direttore U.O. Pediatria Dott. Fulvio Moramarco e tutto il personale medico e sanitario che hanno permesso la riuscita dell’iniziativa, i vertici del Gruppo Comunale Aido Brindisi e i volontari che per tutto l’anno si adoperano attivamente per diffondere la cultura della donazione organi, tessuti e cellule, nel pieno rispetto e in coerenza con lo spirito natalizio hanno sottolineato come tutto ciò abbia permesso di perseguire anche in questa occasione la mission dell’associazione.

Progetti che, come questo, prevedono l’incontro con i più piccoli e che consentono di affrontare con loro argomenti delicati, sono inseriti nel più ampio discorso dell’educazione alla salute, fondamentale per indirizzare gli adulti di domani verso dei comportamenti salubri, proponendo un momento di riflessione su come è strutturato il nostro corpo, sui giusti stili di vita per preservarlo al meglio e sulla gratuità del Dono. Nell’occasione, i volontari offrendo dei gadget, hanno spiegato il significato del concetto di solidarietà già dai piccoli gesti in età infantile per non dimenticare mai che, aiutare gli altri, rende tutti più felici.

Il Gruppo Comunale “Marco Bungaro” di Brindisi, intende inoltre ringraziare il coro Polifonico Mater misericordiae” per aver dedicato il primo Concerto di Natale ”Pacem in Terris” tenutosi sabato 14 dicembre 2019 presso la Chiesa della Parrocchia S.S. Resurrezione di Brindisi proprio all’Associazione Italiana per la Donazione degli Orgnani, Tessuti e Cellule. Ringraziamenti estesi all’organizzatore Antonio Lacorte, a tutti i membri della corale, all’orchestra, al Parroco e alla presentatrice Anna Consales per aver concesso ai volontari intervenuti di parlare apertamente agli spettatori del concerto fornendo così un’opportunità in più di sensibilizzazione ai cittadini sulla donazione degli organi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.