PSR, FDI: PER L’EX ASSESSORE DI GIOIA LA REGIONE DA’ SOLDI PUBBLICI A CHI NON HA TITOLO. PERCHE’ EMILIANO FUGGE E NON RISPONDE?

Il gruppo regionale di Fratelli d’Italia chiede al presidente e assessore all’Agricoltura, Michele Emiliano, di riferire in aula

“Secondo l’ex assessore all’Agricoltura, Leo Di Gioia, non solo ci sarebbero responsabilità precise per la lentezza del PSR che fa della Puglia l’ultima Regione d’Italia per la spesa, ma ci sarebbero ‘300 concessioni fatte a una parte ad aziende che non hanno titolo’. Quindi, secondo Di Gioia, la Regione Puglia starebbe dando ‘soldi pubblici a chi non ha titolo ed era già stato escluso dagli uffici della Regione’. Di fronte a queste accuse il presidente Michele Emiliano, ha abbandonato l’aula. Perché? Perché non è rimasto in aula e come assessore all’Agricoltura non ha replicato al suo ex assessore? Perché fuggire?

“A noi non interessa l’aspetto penale di quanto detto, chiaramente di una gravità inaudita, saranno altri ad accertare le responsabilità. Il presidente del Consiglio, Mario Loizzo, ha comunicato al Consiglio regionale l’intenzione di trasmettere le dichiarazioni di Di Gioia alla Procura di Bari. Ma la nostra richiesta di replica da parte di Emiliano era e resta esclusivamente ‘politica’. Di fronte ad accuse così gravi, che di fatto confermano quanto da noi sempre denunciato – ovvero che questa è la Regione degli ‘amici e degli amici degli amici’ –, il comportamento di Emiliano è davvero inqualificabile.

“Emiliano scappa… ma non dovrebbe scappare dall’Aula ma dalla Regione, liberando così la Puglia dalla sua dannosa presenza”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.