Basket, Dopo essere stata ospite della Virtus Bologna, la Happy Casa Brindisi ritorna in terra emiliana. di Francesco Dario

Domenica alle 17,30 la squadra di coach Frank Vitucci, è di scena al Paladozza contro la Fortitudo Bolognadi coach Antimo Martino.

I biancoazzurri avranno a disposizione il nuovo arrivato Dominique Sutton.
Il giocatore americano, arrivato nella giornata di ieri, ha effettuato le rituali visite mediche e si è messo subito a disposizione della squadra e dello staff tecnico.
La squadra di casa è reduce dalla sconfitta contro la Dinamo Sassari e sono a 14 punti in classifica in compagnia della stessa Brindisi.
Il roster della squadra bolognese è di tutto rispetto.
In cabina di regia può contare sul play croato Rok Stipcevic e su Matteo Fantinelli.
Le guardie l’italiano Daniele Cinciarini  e Kassius Robertson.
Lungo il perimetro le ali Stefano Mancinelli e Pietro Aradori.
Sotto canestro i biancoazzzurri dovranno fare attenzione agli statunitensi Martin Leunen e Ed Daniel.
Banks e comapny saranno come sempre accompagnati dal calore dei propri tifosi, che saranno presenti in gran numero al Paladozza.
Palla a due alle ore 17.30


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.