BRINDISI.Rinvenuta centrale dello spaccio

Blitz della polizia brindisina — Gli agenti della Squadra Mobile, ieri 20 dicembre 2019, hanno posto sotto sequestro 6 kg di marijuana e hanno arrestato V. G. 43enne. Il covo dello spacciatore brindisino si trovava all’interno di un appartamento di via Scarano.


Un colpo bene assestato considerando che la droga, destinata alla movida delle piazze cittadine, avrebbero fruttato ben 10.000 curo.
L’uomo occupava l’appartamento in pieno centro del quale aveva piena disponibilità esclusivamente per dedicarsi ai suoi traffici illeciti. L’uomo entrava ed usciva dallo stesso per servire la sua clientela non senza avere adottato, quale indispensabile precauzione, l’avere munito l’appartamento di un sofisticato sistema di videosorveglianza che consentiva di verificare preventivamente chiunque andasse a fargli visita.
Tale accorgimento, tuttavia, non gli consentiva di scongiurare il professionale intervento degli operatori della Squadra Mobile che, proprio approfittando della cessione di una dose di sostanza, facevano irruzione nello stabile ed effettuavano il sequestro.
Gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile sono riusciti ad entrare nell’appartamento, non senza fatica. L’uomo ha cercato, per quanto possibile, di ostacolare l’ingresso della polizia tanto che ne è derivata una colluttazione. Tuttavia, la perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare l’ingente quantitativo di stupefacente pronto per essere smerciato. L’arrestato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato associato presso la casa Circondariale di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.