Mesagne, vietati botti e petardi

Col sindaco Toni Matarrelli abbiamo condiviso la tempestività e l’importanza dell’ordinanza che porta la sua firma: lo scorso 5 dicembre, quindi in anticipo e per un periodo più ampio rispetto al passato – con decorrenza dal 6 dicembre e fino al prossimo 6 gennaio – è stato vietato l’utilizzo di qualsiasi tipologia di botti su tutto il territorio pubblico del Comune di Mesagne.

Preme ricordare che ogni anno, a seguito dello sparo di petardi e fuochi, si verificano infortuni anche gravi ai danni dell’uomo e ripercussioni faunistiche sugli animali selvatici e sugli animali d’affezione; spesso viene messa a rischio la loro vita fino a causarne la morte. Lo stress e lo spavento provocato da un crudele quanto inutile divertimento umano possono determinare serie ripercussioni sull’incolumità degli animali e forme di pericolo per la circolazione stradale. Si ricorda che la violazione della citata ordinanza comporta una sanzione amministrativa fino a 500 euro. Resta consentito l’utilizzo di giochi pirici non esplodenti che si limitano a produrre effetti di luce non ad alta rumorosità. Tutti gli organi di polizia vigileranno affinché venga rispettata l’ordinanza.

 

Vincenzo Carella

Consigliere delegato al Randagismo, Tutela e Benessere degli animali del Comune di Mesagne


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.