DONARE E’ CREARE. SERATA DI BENEFICENZA PER LA CARITAS PARROCCHIALE DI SAN MICHELE SALENTINO

Donare è creare”è il titolo scelto per la serata di beneficenza voluta dall’Amministrazione Comunale, organizzata dalla Consigliera comunale Rosalia Fumarola in collaborazione con il parroco don Tony Falcone, che si svolgerà venerdì 27 Dicembre 2019 , alle 19:30 presso l’Oratorio Parrocchiale di San Michele Salentino.

“Trovare un po’ di tuo tempo per qualcuno che non sei tu, per chi è lontano dalla nostra cerchia di persone scelte, donare qualcosa a uno sconosciuto che sia donna o bambino, giovane o anziano, donare a chi ha meno – dichiara la Consigliera Rosalia Fumarola. E’ il gioco del più e del meno, loro sono segni della contabilità, della partita doppia del dare/avere. Con il dono si crea reciprocità, alleanza, amicizia, si crea un tributo all’amore.”


Nasce da così l’idea di questa serata di beneficenza che vedrà la partecipazione della Compagnia teatrale “Bottega del Teatro” nello spettacolo in vernacolo napoletano
“Quattro chiacchiere su Napoli” messo in scena da Mario Cutrì,  direttore, attore e ideatore, nel corso degli anni, di numerosissimi spettacoli di grande valore che ricordano e rispolverano il grande teatro di Napoli, accompagnato dalla meravigliosa voce solista di Elisabetta Schiavone.

Al termine dello spettacolo un buffet e musica per salutare il nuovo anno che sta per arrivare.

La serata è aperta a tutti e l’intero ricavato, frutto di un obolo volontario, sarà interamente devoluto alla Caritas parrocchiale per sostenere progetti sociali per la Comunità di San Michele Salentino ed in particolare per chi ha più bisogno.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.