Il 27 dicembre stabilizzazione per 52 precari sanitaservice con emiliano

Giornata importante quella del 27 Dicembre che alle ore 14,00  in via Napoli , sede Asl e legale della società in house  Sanitaservice , alla presenza del Governatore della Puglia , Michele Emiliano,  vedrà 52 lavoratori e lavoratrici precari di Sanitaservice   trasformare il loro contratto da tempo determinato ad indeterminato.

Un risultato importante questo che mette fine ad anni di precariato per tante persone  rimaste  aggrappate ad un filo di speranza lavorativa  sostenute dal Sindacato Cobas che sarà presente con soddisfazione alla firma del nuovo contratto di lavoro.

Ci corre d’obbligo ringraziare  in questo momento una persona che ci ha lasciato da alcuni anni e che malato gravemente ci ha ascoltato più volte nelle riunioni fatte con il Cobas  alla Regione Puglia,l’allora Assessore al Welfare , Totò Negro.

Fu proprio l’Assessore  a  proporre la soluzione per questi lavoratori   attraverso un concorso  per assumere a tempo determinato , con un punteggio superiore per chi aveva già lavorato in Sanitaservice.

Questo avveniva dopo mesi e mesi di iniziativa di protesta di un gruppo di lavoratori , sostenuti dal Sindacato Cobas , perché avevano visto concludere prematuramente un contratto a tempo determinato  per mancanza di fondi della Asl.

Dagli incontri in Regione alla realizzazione  del concorso il passo fu breve.

Vide velocemente luce un concorso per 18 posti ad un orario di 24 ore settimanali con una graduatoria lunga tre volte i posti messi a disposizione uguale a 54 unità.

Da allora escluso alcuni periodi hanno lavorato fino alla decisione della Regione Puglia di stabilizzarli ; escluso una persona che anch’essa ci ha lasciato prematuramente ed un’altra andata via volontariamente.

Arriva finalmente così una firma ad un contratto tanto desiderato per anni , sperando che accada anche per tante altre persone bisognose di lavoro visto i tagli del Governo Nazionale sulla Sanità ed in particolare su quella Pugliese.

 

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.