ARRESTI: BRUTALE AGGRESSIONE NEL CENTRO BRINDISINO

Con l’accusa di tentato omicidio aggravato dai motivi abietti e futili, la Squadra Mobile di Brindisi nella giornata di ieri 2 gennaio 2020 ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto i brindisini Giovanni Quaranta di anni 23 e Cosimo Marzella di anni 41, ritenuti responsabili della feroce aggressione avvenuta in pieno centro cittadino la notte stessa.

All’individuazione degli autori del tentato omicidio si è giunti nell’ambito delle indagini poste in essere da parte della Squadra Mobile a seguito del grave episodio criminoso verificatosi nei pressi dei locali notturni che insistono in questo centro cittadino. La notte a cavallo tra il primo e il 2 gennaio scorso, giungeva presso la sala operativa della Questura una segnalazione, proveniente dal pronto soccorso del locale nosocomio, relativa ad un grave ferimento con arma da punta e da taglio ai danni di due giovani brindisini. Immediata partiva la risposta della Polizia di Stato con l’intervento delle volanti e di equipaggi della Squadra Mobile. Da una subitanea ricostruzione degli eventi si è giunti ad una concreta ed incisiva soluzione della vicenda con l’individuazione dei responsabili grazie alle descrizioni fornite, dalla visione delle telecamere di videosorveglianza e soprattutto da un lavoro certosino fatto sul territorio.
Propizia è stata la conoscenza capillare del tessuto delinquenziale brindisino che ha consentito di giungere sino all’abitazione del Quaranta, reo di aver aggredito con un coltello i due giovani che, unitamente ai particolari delle telecamere di videosorveglianza nonché alle descrizioni dei presenti, ha condotto al risultato sperato. Una volta identificato il responsabile, è stata accertata anche l’identità del complice. Si tratta dello zio del Quaranta, esattamente Cosimo Marzella, il quale ha preso parte all’aggressione colpendo con calci e pugni i due giovani, responsabili, secondo gli indagati, di una condotta di guida scorretta a carico di una delle vittime. Teatro degli eventi è il centro cittadino ove si svolge la vita notturna brindisina.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.