FONDI COMUNITARI-PSR, FITTO: LA PUGLIA E’ L’ULTIMA E L’UNICA REGIONE ITALIANA A PERDERE 86 MILIONI DI EURO.EMILIANO COSA RISPONDE?

Dichiarazione del co-presidente del gruppo europeo ECR-FRATELLI D’ITALIA, Raffaele Fitto

“Le bugie hanno le gambe corte, in questo caso cortissime! Ed Emiliano oggi dovrebbe solo arrossire per la vergogna visto che solo ieri sera tentava di dare lezioncine ed oggi viene pubblicamente smentito dall’AGEA che pubblica l’avanzamento della spesa dei Fondi comunitari per l’agricoltura delle Regioni italiane: LA PUGLIA E’ ULTIMA e UNICA regione d’Italia che perde le risorse e deve restituire circa 86 milioni di euro di fondi europei (FEASR)! Mai successo prima!
“Perdiamo una montagna di soldi che vengono sottratti al mondo agricolo pugliese per colpa di inefficienze, inadempienze e, come sostiene il suo ex assessore all’Agricoltura, gravi illegittimità nell’utilizzo dei fondi europei. Se a questo si aggiunge che nella Conferenza degli assessori all’Agricoltura la Puglia è la capofila la vergogna è doppia! Dopo le dimissioni di Di Gioia, Emiliano non ha trovato un solo consigliere regionale di maggioranza disposto a fare l’assessore, tanto è il disastro che ha prodotto.
“Ieri, Emiliano giocava con le parole e le rassicurazioni ma non rispondeva ad una domanda: è vero o non è vero che dovremo restituire all’Europa circa 100 milioni di fondi FEASR? La risposta questa mattina l’abbiamo avuta dall’AGEA. Ora sono proprio curioso di sapere come replicherà…


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.