BRINDISI.FORZA ITALIA – PIENA SOLIDARIETA’ A CAVALERA

Querelare CAVALERA oltre che TRANE e/o chiunque amplifichi quanto accaduto ieri in conferenza stampa di presentazione del piano di riequilibrio di bilancio equivale a sviare l’attenzione dalla gravità delle affermazioni profferite e a depistare ogni legittimo interrogativo sulle condotte elettorali ed amministrative tenute dal Sindaco ROSSI.


Decisione a prima vista, solo apparentemente vincente, perché si tende a spostare “l’occhio di bue” dalle questioni sollevate in seno a quell’incontro, ma invece politicamente castrante e di fatto un boomerang contro la persona, dal momento che è stato frantumato l’aplomb di irreprensibile integrità che Riccardo ROSSI aveva provato a costruire in campagna elettorale e fino ad oggi.
Richiamare addirittura ipotesi di trappole, piuttosto che complotti per mano di “influencer elettorali” vuol dire che effettivamente occorre fare chiarezza di quanto accaduto, in occasione delle scorse elezioni amministrative – fase del ballottaggio, e di come siano stati acquisiti i voti, che ieri sera si sono detti apertamente pilotati a favore di ROSSI Sindaco.
Proprio la Città che doveva essere cambiata dall’attuale Sindaco merita di sapere come siano andate le cose e come il Candidato ROSSI abbia sconfitto l’Avversario CAVALERA.
Noi siamo con Roberto CAVALERA!
L’Hashtag lanciato su FB in queste ore dà il senso che la Politica ha bisogno di sane regole e di Uomini che le sappiano incarnare e rispettare sempre e non all’occorrenza.

Il Coordinatore provinciale di Brindisi, Laura DE MOLA e i Vice, Ernestina SICILIA, Mimmo Bungaro ed Antonio Miglietta.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.