Il Messapica Film Festival di Mesagne è nella rete Apulia Cinefestival

l “MEFF – Messapica Film Festival” è parte integrante di Apulia Cinefestival Network-ACN, la rete culturale del settore cinematografico e audiovisivo affidata alla gestione della Fondazione Apulia Film Commission.

A comunicarlo è una nota ufficiale diramata dal dipartimento al Turismo, Economia della cultura e Valorizzazione del territorio della Regione Puglia e indirizzata alla direttrice artistica, Floriana Pinto. L’anno scorso, per la prima edizione del festival – a poche settimane dall’insediamento del sindaco e della Giunta – il Comune di Mesagne si adoperò per garantire il patrocinio al prestigioso evento che ospitò, tra gli altri, nomi come Moni Ovadia, Lidia Ravera, Wilma Labate, Daniela Currò, Lina Nerli Taviani. Proiezioni, masterclass, laboratori, presentazioni di libri servirono ad allargare lo sguardo su uno scenario culturale di respiro mondiale. Del comitato d’onore del Festival fecero parte: Ken Loach, Philip Groening, il collettivo delle Pussy Riot, Ilaria Cucchi, Lina Nerli Taviani e Liliana Segre.

Grazie all’insostituibile organizzazione che l’ideatrice del “MEFF” è riuscita a mettere in campo, e alla preziosa fiducia accordata dalla Regione Puglia, Mesagne è pronta ad affiancare la realizzazione degli obiettivi che Apulia Cinefestival Network pone: valorizzare e promuovere, soprattutto in una dimensione internazionale, l’unicità del nostro patrimonio”, ha dichiarato il sindaco di Mesagne, Toni Matarrelli. Anche quest’anno il Festival, in programma dal 20 al 26 luglio, si preannuncia come una settimana densa di appuntamenti tra il Castello, le piazze del Centro e altri luoghi della città. Sette giorni di cinema si candidano a diventare una porta sull’estate culturale del Salento.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.