Ospedale di San Pietro Vernotico (Br). Trevisi (M5S): “Riconversione in PTA mai avviata: totale indifferenza della giunta”

“Ciò che Fitto aveva iniziato, Emiliano ha portato a termine: lasciare il territorio tra Brindisi e Lecce completamente privo di assistenza sanitaria. Ne sanno qualcosa i cittadini di San Pietro Vernotico, che attendono la riconversione dell’ospedale Ninetto Melli in un Presidio Territoriale Assistenziale, ma nonostante il susseguirsi di delibere niente è stato ancora realizzato a distanza di quattro anni”, lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Antonio Trevisi denunciando la situazione di stallo in cui si trova l’ospedale di San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi.

“La riconversione dell’ospedale di San Pietro Vernotico – spiega Trevisi – sarebbe dovuta essere contestuale alla chiusura dei reparti. Ma ciò non è avvenuto con ripercussioni negative sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo delle prestazioni sanitarie da erogare, con i cittadini di fatto privi dei servizi sanitari necessari. Ogni cittadino – incalza – ha il diritto di sapere quali servizi sanitari ha a disposizione, ma purtroppo spesso questi sono solo sulla carta e si fanno promesse che non verranno mai mantenute. A distanza di quattro anni dall’avvio di questo scellerato piano di riordino ospedaliero si è ancora costretti a elemosinare il diritto alla salute garantito dalla Costituzione, nell’indifferenza totale della giunta regionale sulle sorti di tanti presidi sanitari”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.