24 gennaio 2020. LA PRIMA SCUOLA DELL’INFANZIA MONTESSORI A BRINDISI

Brindisi, 24 gennaio 2020, Istituto Comprensivo Cappuccini (Scuola media Leonardo da Vinci). Inizio ore 17.00.
Costruire la conoscenza.
LA PRIMA SCUOLA DELL’INFANZIA MONTESSORI A BRINDISI
Non è la più vituperevole ignoranza quella che consiste
nel credere di sapere ciò che non si sa?
Platone, Apologia di Socrate

Se nel mondo si stima siano attivi circa 65mila istituti e scuole Montessori,  in Italia se ne registrano solo 137 per la gran parte ubicate in centro Italia. Ha perciò notevolissima importanza l’apertura di una scuola montessoriana in Brindisi, presso il plesso “Pizzigoni” dell’istituto comprensivo Cappuccini. Va ricordato che Maria Montessori nel 1934 abbandonò totalmente l’Italia salvo sporadici ritorni il che determinò la diffusione mondiale del suo metodo ma, al tempo stesso, la sua marginalizzazione in patria.
PROGRAMMA
Indirizzi di saluto

S.E. Dr. Umberto Guidato Prefetto di Brindisi

Ing. Riccardo Rossi Sindaco di Brindisi

Dr.ssa Giuseppina Lotito Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale Brindisi

Dr.ssa Rosetta Carlino Dirigente Istituto Comprensivo Cappuccini, Brindisi

 Interventi
Il progetto innovativo del metodo Montessori

Dr.ssa Doriana Allegri Psicopedagogista, formatrice dell’Opera Nazionale Montessori

Dr.ssa Vanda Mazzarello Presidente centro studi Montessori di Genova

Dr. Rino Spedicato Presidente Centro Servizi al Volontariato della provincia di Brindisi

Dr. Giacomo Carito Società di Storia Patria per la Puglia


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.