Cittadella Giustizia a Lecce: On. Aresta (M5S), “al via” realizzazione in un terreno confiscato.

L’operazione prevede che l’insieme degli Uffici Giudiziari civili e penali del capoluogo salentino vengano riunificati in un unico complesso, che sarà realizzato con fondi stanziati dal Ministero della Giustizia, in un terreno di proprietà dello Stato di circa 3 ettari – individuato dall’Agenzia del Demanio, confiscato in via definitiva alla criminalità organizzata.

Lo ha dichiarato il Ministro Alfonso Bonafede nel corso delle odierne Comunicazioni sull’amministrazione della Giustizia tenute per la Camera dei Deputati. Raggiunto telefonicamente durante i lavori d’Aula, l’On. Giovanni Luca Aresta, parlamentare mesagnese del MoVimento 5 Stelle e avvocato del Foro di Brindisi, ha espresso grande soddisfazione. “La prossima ri-funzionalizzazione del Polo giudiziario salentino, da tempo atteso, porterà indubbi benefici per tutti gli Operatori di Giustizia e l’utenza dell’intero distretto di Corte di Appello di Brindisi, Lecce e Taranto. E’ per me motivo di vera soddisfazione, perché sono necessari un’attenzione massima e un impegno costante al fine di assolvere alle richieste di intervento nel più breve tempo possibile, con riferimento a tutte quelle attività che devono essere poste in essere direttamente dal Ministero”, ha concluso il deputato.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.