Insulti sessisti ad arbitro donna, Turco (Senso Civico): “Autori vadano in un centro antiviolenza per ascoltare storie di donne maltrattate”

<<Da padre di famiglia mi vergogno per tutti quei genitori che durante un incontro di calcio hanno offeso una 16enne perché arbitro e perché donna.

Resto sempre più sconcertato dai continui atteggiamenti sessisti, ancor più beceri se condotti da adulti. Alla giovane tarantina va tutta la mia solidarietà, ma so che non basta. A questi pseudo adulti invece consiglierei di passare almeno un’ora in un centro antiviolenza per ascoltare con le proprie orecchie e con il proprio cuore le storie di donne che, proprio a causa di quei comportamenti sessisti ad opera di uomini, portano ancora ferite fisiche ma soprattutto psichiche. È inconcepibile che un evento di sano sport, tra giovanissimi, si trasformi nell’arena dell’insulto>>.

Lo dichiara il consigliere regionale di Senso Civico – Un Nuovo Ulivo per la Puglia, Giuseppe Turco, commentando l’episodio avvenuto su un campo di calcio della periferia di Taranto.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.