Anche una delegazione di Brindisi all’assemblea nazionale della Fiva.Confcommercio

Si svolgerà domani, domenica 2 Febbraio, a Milano, l’Assemblea Nazionale dei Quadri Dirigenti della FIVA-CONFCOMMERCIO (Federazione Italiana Venditori Ambulanti). Vi partecipa una delegazione provinciale Fiva-Confcommercio Brindisi guidata dal Coordinatore Provinciale Tommaso Attanasi.

Si tratta di una iniziativa alla quale interverrà anche il Viceministro all’Economia e alle Finanze On. Laura Castelli.

I temi importanti che saranno affrontati e che riguardano le questioni relative al commercio su aree pubbliche, saranno i seguenti:

1) Canone unico per la occupazione del suolo pubblico, che decorrerà dal 1 Gennaio 2021

2) Rinnovo delle concessioni di posteggio.

3) Slittamento del termine per l’invio telematico dei corrispettivi

4) Abusivismo, vera spina nel fianco della Categoria

5) Riordino dei Mercati nel quadro di una migliore sostenibilità

6) Abbassamento della pressione fiscale per le piccole Imprese

L’auspicio è quello di definire problematiche importanti a tutela degli Operatori su Aree Pubbliche, già vessati da una pressione fiscale asfissiante e deleteria.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.