Minacce al segretario del sindacato di Polizia Penitenziaria, Aldo Di Giacomo. M5S: “Incontreremo i referenti pugliesi”

Nota dei consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle

“A seguito delle notizie delle minacce ricevute dal segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo, esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza nei suoi riguardi e di tutto il personale penitenziario. Siamo convinti che nonostante questi atti intimidatori gravissimi tutta la polizia penitenziaria non si lascerà intimorire e proseguirà il suo lavoro importantissimo di tutela della sicurezza dei cittadini. Sensibili ai temi della criminalità, legalità e giustizia, auspichiamo che venga fatta subito la massima chiarezza sull’accaduto. Aldo Di Giacomo e tutto il sindacato non sono soli: tutto il Movimento 5 Stelle sono con lui e continueranno a sostenerlo per l’importanza del ruolo che ricoprono per tutti i cittadini”.

“Sono disponibile ad incontrare i vostri referenti sindacali pugliesi – ha aggiunto la candidata presidente alla Regione Puglia del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia –  insieme anche alla collega Rosa Barone, presidente della Commissione Antimafia per porre attenzione alla vicenda. Assicuriamo, inoltre, il nostro impegno con il governo nazionale affinché adotti i provvedimenti necessari che migliorino le condizioni di lavoro e di vita degli operatori del sistema penitenziario. La Puglia è con gli onesti.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.