BRINDISI.Rif. Comunistya:Pensioni, lavoro, salari da fame facciamo come in Francia Ribelliamoci!

L’ultimo rapporto Istat con il dato di 7,4 milioni di famiglie che hanno come principale fonte di reddito le pensioni di genitori e nonni conferma la necessità di rimettere al centro dell’agenda politica una svolta rispetto alle politiche che hanno impoverito la società e precarizzato il lavoro.

La stessa lotta contro la destra, la xenofobia e il razzismo non può prescindere dal terreno sociale.

Va in questa direzione la campagna sociale che il nostro partito ha avviato in concomitanza con l’inizio dello sciopero in Francia per diffondere una piattaforma di lotta e di governo per un cambiamento reale.

Abbiamo sottolineato l’inadeguatezza programmatica del governo, nelle prossime diventa fondamentale la diffusione della parola d’ordine “Facciamo come in Francia” in un paese come il nostro che ha subito lo stillicidio di misure antipopolari dell’ultimo quindicennio senza una forte opposizione sociale e sindacale. La mobilitazione francese contro la “riforma” delle pensioni fa tornare alla memoria in milioni di lavoratrici e lavoratori l’assenza di reale contrasto da parte dei sindacati confederali rispetto all’approvazione della legge Fornero in Italia. 

E’ evidente che la proposta di “partito nuovo” avanzata dal gruppo dirigente del PD e la proposta di legge elettorale proporzionale con sbarramento al 5% servono a confermare una logica bipolare e a monopolizzare lo spazio politico a sinistra.

Bisogna sviluppare una campagna per il proporzionale puro, la legge più coerente con la Costituzione.

Sabato 8 Febbraio Rifondazione Comunista in tutta la provincia di Brindisi apre la campagna sociale, con gruppi di ascolto e volantinaggi.

 

segretario provinciale di Rifondazione Comunista

Emanuele Modugno


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.