San Vito dei Normanni. Aveva manomesso e danneggiato il cavo di alimentazione dell’Enel per mezzo di un by-pass, per sottrarre energia elettrica per un importo stimato in 14.000€, arrestato.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di San Vito dei Normanni, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto, per furto di energia elettrica, un 45enne del luogo.

Nel corso di una verifica effettuata unitamente a personale ispettivo della Società Enel, si è accertato che il predetto aveva creato un by-pass che ha permesso il prelievo di energia senza essere misurata dal contatore elettronico. I tecnici, dopo aver messo in sicurezza l’impianto, hanno accertato il danno economico che è stato stimato complessivamente in 60.000 kw/h pari ad un controvalore economico di 14.000€. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato rimesso in libertà ai sensi dell’art. 121 delle norme di attuazione del codice di procedura penale su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.