Grazie al M5S Puglia prima regione ad assegnare contributo per legge. Laricchia: “Risorse per servizi fondamentali”

“Grazie a un mio emendamento approvato in sede di assestamento e variazione al Bilancio 2019, la Puglia è la prima regione italiana a destinare per legge un contributo economico ai centri di servizio al volontariato.

Si tratta di organizzazioni di volontariato che svolgono un ruolo fondamentale sul territorio, occupandosi di attività educative, di informazione e sensibilizzazione rivolte alla popolazione”. lo dichiara la consigliera del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia.

L’emendamento, diventato l’art.40 della legge di  Assestamento e Variazione al Bilancio, prevede una assegnazione straordinaria di 15 mila euro per ciascuno dei quattro Csv  pugliesi operanti nel 2020: Foggia, Bari, Taranto e quello appena nato dalla fusione in atto tra Brindisi e Lecce. I fondi potranno essere usati per ‘incentivare lo svolgimento di attività di volontariato’, destinandoli al riconoscimento della personalità giuridica o al cofinanziamento di progetti in risposta a bandi europei e nazionali a elevata ricaduta sociale sul territorio regionale

“Siamo orgogliosi che sia la Puglia la prima regione italiana ad assegnare per legge un contributo economico ai Csv. Secondo i dati dell’Ufficio statistico della Regione Puglia nel 2015 le organizzazioni sul territorio sono circa 1087 e i più recenti dati Istat stimano una presenza  di oltre 218mila volontari. Un patrimonio che non possiamo permettere vada perso. Stiamo lavorando per una Regione che investe nel mondo del sociale e mette al centro i servizi ai cittadini”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.