Francavilla Fontana. Convalidato il fermo di indiziato di delitto eseguito nei confronti di MOSCOGIURI Ivan, 23enne del luogo, autore del tentato omicidio avvenuto il 02.02.2020 in Francavilla Fontana.

é stato convalidato il fermo d’indiziato di delitto nei confronti di moscogiuri ivan, nato ceglie messapica (br) 30 mag 1996, residente francavilla fontana, autore del tentato omicidio del 2 feb 2020 in questo centro.

Moscogiuri, dopo essersi costituito il pomeriggio del 4 febbraio è stato tradotto presso la casa circondariale di brindisi a seguito del fermo posto in essere dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di francavilla fontana.

 

dinamica dell’evento:

moscogiuri ivan, alle ore 02:20 del 2 febbraio 2020, nella piazza principale di francavilla fontana, precisamente piazza umberto, ha inflitto più di dieci coltellate all’indirizzo di un 48enne del luogo, dandosi successivamente alla fuga. vittima, trasportata da personale del 118 presso pronto soccorso del locale ospedale “camberlingo”, è stata riscontrata affetta da “trauma toracico chiuso con emopneumotorace da ferita da coltello dorsale sx, spalla dx e sx” sottoposta ad intervento chirurgico e trasferita policlinico di bari in reparto chirurgia toracica, non in pericolo di vita. occorso anche figlio vittima è stato riscontrato affetto da “lieve ferita da taglio fianco dx” e giudicata guaribile in gg.7 s.c. da sanitari locale ospedale.

indagini:

nel giro di pochi minuti, i militari dell’arma sono riusciti ad identificare l’aggressore grazie alle raccolte testimoniali ma soprattutto per aver istantaneamente estrapolato i filmati delle telecamere di videosorveglianza comunali.

seguito numerose perquisizioni e pressioni svolte nei confronti dei parenti e soprattutto per aver percepito, tramite gli organi di stampa, dell’immediata identificazione da parte degli inquirenti, il 23 enne vistosi fortemente braccato da quest’arma, il pomeriggio del 4 febbraio, accompagnato dal proprio legale, ha deciso di costituirsi dopo due giorni d’irreperibilità. probabilmente ha trascorso questo periodo nascosto in una campagna isolata, rifugiatosi per paura di esser rintracciato dai carabinieri.

prevenuto è l’autore delle numerose coltellate nei confronti di un 48enne del luogo nonché del ferimento del figlio 21enne di quest’ultimo. la vittima, tutt’ora ricoverata presso policlinico di bari in reparto chirurgia toracica, non è in pericolo di vita. la successiva consulenza medico legale ha confermato che le numerose coltellate “erano dirette in modo non equivoco a cagionarne la morte”.

fermo indiziato di delitto:

l’arma territoriale di francavilla fontana, dopo aver raccolto chiari indizi di colpevolezza nei confronti del 23 enne, lo ha sottoposto a fermo d’indiziato di delitto per “tentato omicidio”. il giudice per le indagini preliminari ha condiviso l’ipotesi ricostruttiva dei militari, convalidando il fermo posto in essere, supportato anche dal “pericolo di fuga” ed applicando contestualmente la misura coercitiva della custodia cautelare in carcere.

l’intervallo di tempo d’irreperibilità, durato poco più di 48 ore, è stato sicuramente utile all’occultamento dell’arma ed eventualmente, alla predisposizione di una versione di comodo da fornire agli inquirenti, ma anche per organizzare una possibile fuga, considerando la gravità dei fatti commessi ed i limiti edittali previsti dal codice.

anche a seguito dell’interrogatorio di garanzia, non è emerso il movente che ha portato all’efferato gesto, probabilmente per pregressi dissapori. l’arrestato non ha indicato ove è stata occultata l’arma.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.