Adriatic Cup 2020È partita la macchina organizzativa dell’evento mondiale dell’estate pugliese. La presentazione alla BIT di Milano nello stand della Regione Puglia.

Il binomio sport e turismo resta alla base del progetto Adriatic Cup, evento mondiale di motonautica giunto alla VIII edizione, che si svolgerà anche quest’anno nel porto interno di Brindisi. L’iniziativa, organizzata dal Circolo Nautico Porta d’Oriente del presidente Giovanni Danese, in programma tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.


Alla presentazione ufficiale, avvenuta nel padiglione della Regione Puglia, tra le protagoniste della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, hanno partecipato Giuseppe Danese, presidente del Distretto Nautico regionale e referente del Circolo Nautico porta d’Oriente, Oreste Pinto, assessore allo sport del Comune di Brindisi, Alfredo Malcarne, presidente di Assonautica Italiana e della Camera di Commercio di Brindisi.
L’Adriatic Cup è un evento fortemente voluto dall’Unione Mondiale Motonautica e dalla Federazione Italiana Motonautica, presiedute rispettivamente da Raffaele Chiulli e Vincenzo Iaconianni.

Il Circolo Nautico Porta d’Oriente può contare, inoltre, sull’apporto del Comune e della Provincia di Brindisi, della Regione Puglia, di Pugliapromozione, della Camera di Commercio, dell’Autorità di Sistema del Mare Adriatico Meridionale, della Capitaneria di Porto.
Come sempre numerose le iniziative culturali e di spettacolo che faranno da cornice all’evento sportivo.
La macchina organizzativa è già al lavoro per definirne i dettagli.
Per quanto riguarda le competizioni in mare, oltre ai bolidi dell’F2 (F2 World Powerboat Championship), confermata la presenza delle imbarcazioni di F4 (F4 European Powerboat Championship) e dei giovani del GT15 (Formula Junior Elite- Trofeo Foresti & Suardi).

Per la Puglia del mare questo evento di portata mondiale è diventato un appuntamento estivo imperdibile. Circostanza che ha confermato la validità del progetto della famiglia Danese, un’idea che nel tempo si è rivelata vincente non solo perché ha portato nel sud Italia una delle più belle e avvincenti competizioni fra gli sport acquatici mondiali, ma anche perché, vista la massiccia partecipazione di team e piloti provenienti da ogni parte del mondo, ha avuto un importante ritorno anche sotto il profilo turistico e di marketing a livello regionale.
“Abbiamo iniziato per assecondare una passione di famiglia – ha dichiarato Giuseppe Danese del Circolo Nautico Porta d’Oriente – una passione che mio fratello Massimo ed io abbiamo ereditato dal nostro padre, Giovanni. Abbiamo tutti e tre, infatti, un passato da piloti. Oggi siamo all’ottava edizione e vale la pena evidenziare che negli anni la manifestazione è cresciuta tanto, in termini di partecipazione sia da parte del pubblico sia da parte dei team che apprezzano molto il brand Puglia e l’offerta turistica regionale. Molto spesso chi partecipa alle competizioni dell’Adriatic Cup prolunga la sua permanenza in città, o la anticipa di qualche giorno, per apprezzarne le bellezze. Questo dimostra la forza dello sport come volano di sviluppo di un territorio del quale oggi si parla ovunque, dagli Emirati Arabi alla Svezia, dagli Stati Uniti alla Russia, anche grazie ad un evento come questo che accende e
colora l’estate pugliese.”

 

DICHIARAZIONI MATTEO comunicato
MARINE DI PUGLIA comunicato


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.