Puglia Bike Hotel: Mesagne incrementa la mobilità sostenibile

Mesagne aderisce al progetto “Puglia Bike Hotel”, un percorso che consentirà ai turisti di apprezzare paesaggio, bellezze monumentali e bontà del territorio muovendosi in bicicletta.

L’iniziativa, presentata in uno degli stand della Regione Puglia allestiti alla Bit di Milano, offrirà ai visitatori appassionati di bike la possibilità di percorrere gli itinerari interessati, potendo scegliere tra un ventaglio di strutture alberghiere e piccole aziende agricole accomunate tra loro dall’obiettivo di promuovere la proposta.

“L’Amministrazione comunale di Mesagne – ha spiegato il sindaco di Mesagne, Toni Matarrelli – intende integrare questo progetto di cicloturismo con le azioni già intraprese, che troveranno seguito e ulteriore realizzazione, finalizzate alla promozione di forme di mobilità sostenibile su aree urbane ed extraurbane, un modo per godere delle bellezze naturali e monumentali nel rispetto dell’ambiente e dei pedoni. E’ previsto il diretto coinvolgimento degli attori locali, strutture e associazioni”.

Mesagne è parte di un circuito che vede il diretto coinvolgimento di Federalberghi e, insieme a Mesagne, del Comune di Ostuni, passando da Brindisi. Partner sono anche il Gal “Alto Salento”, Gal “Terra dei Messapi”, “Madera Bike Tour”, Micexperience Rete d’Imprese, “Eliconarte”, Longo Bike.

“I beneficiari del servizio utilizzeranno dei ticket che permetteranno loro di prendere parte ai tour proposti viaggiando a bordo di biciclette; lo stesso ticket darà accesso gratuito al Museo del territorio e al Castello, che ospiterà una prestigiosa mostra fotografica inaugurata in occasione del Giro d’Italia”, ad annunciarlo è il consulente del sindaco alla Politiche culturali, Marco Calò.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.