BRINDISI-Nell’ultimo appuntamento di Brindisi Cuore si è parlato, con il dott. Angelo Pastore, di Diabete e problemi alla vista “Retinopatia diabetica , diagnosi precoce e nuove prospettive terapeutiche con terapia intravitreale“.

“ Un’ informazione chiara e autorevole , consigli preziosi per incrementare la durata e la qualità della vita, mantenersi giovani , nonostante le difficoltà della vita e il trascorrere degli anni , imperdibili opportunità per incontrare validi professionisti e chiarire i propri dubbi, con la consapevolezza che la salute è più una scelta che destino e la prevenzione è più un dovere che una scelta – applicarne le regole è doveroso e irrinunciabile “.

Questa è Brindisi Cuore, un’ associazione sempre più radicata sul territorio, le proprie iniziative e incontri che da diversi anni coinvolgono soci e cittadini, e dove si intersecano problematiche come Salute, Ambiente, Cultura, Storia , Scienza .

Mercoledì scorso, nell’ ultimo appuntamento pomeridiano, si è parlato di “Retinopatia diabetica, diagnosi precoce e nuove prospettive terapeutiche con terapia intravitreale “. Relatore il dott. Angelo Pastore ( dirigente Medico Unità Operativa Oculistica Distretto Socio Sanitario Mesagne) che, nella Video intervista, ci parla della problematica .

“La terapia intravitreale nelle patologie retiniche ha modificato, negli ultimi anni, la prospettiva di recupero e mantenimento della CAPACITA’ VISIVA in maniera determinante. L’edema maculare diabetico e la degenerazione maculare essudativa, nonchè l’edema legato ad occlusione venosa retinica possono trovare una risoluzione con miglioramento, rispetto al passato, della QUALITA’ di VITA del paziente”