Brindisi-Tuturano. Intascano soldi in cambio di assicurazioni false. Denunciate due persone per truffa nei confronti di una donna del luogo.

I Carabinieri della Stazione di Tuturano, a conclusione di specifici accertamenti svolti a seguito di una segnalazione di una donna del luogo, hanno identificato e denunciato in stato di libertà due uomini, uno residente in Campania e l’altro in Lombardia, entrambi già segnalati per reati specifici.

In particolare, uno dei due uomini ha contattato la donna, convincendola a stipulare due contratti assicurativi per veicoli e versare, quindi, la somma di circa 700 Euro, mediante transazione su una carta prepagata “Postepay”, risultata poi intestata al secondo individuo. Il contratto di assicurazione R.C.A., con l’intestazione di una nota società assicurativa, è risultato falso.

I Carabinieri sensibilizzano  tutti alla massima prudenza, allo scopo di non incappare in simili raggiri. In genere le vittime predilette sono persone anziane anche non è sempre così, sovente la vittima è una persona che non ha particolare dimestichezza con l’utilizzo del computer. Il malintenzionato che si presenta alla porta, di solito, è elegante e particolarmente gentile, mentre quando il contatto avviene al telefono, come in questo caso, l’interlocutore-truffatore risulta convincente e apparentemente competente. E’ assolutamente sconsigliabile effettuare pagamenti con forme non usuali (contanti, carte ricaricabili,  operatori di money transfer, ecc.) se non si ha una conoscenza diretta della persona e della transazione. In caso di dubbio, si consiglia di contattare le forze dell’ordine.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.