CONSIGLIO REGIONALE, FDI: EMILIANO E IL CSX SACRIFICANO I DIRITTI DEI GIOVANI PER SALVARE LA POLTRONA A CASSANO

Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia proponenti l’emendamento (Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e il capogruppo Ignazio Zullo)

 “Per Emiliano (assente in aula) e la sua maggioranza di centrosinistra gli adolescenti pugliesi contano meno di Massimo Cassano, tanto da sacrificare una legge che prevedeva ‘Misure regionali in favore degli adolescenti’, abbandonando l’aula e facendo cadere il numero legale.

“Un centrosinistra che ha preferito non votare un emendamento che avrebbe, invece, dato un segnale di LEGALITA’ proprio ai giovani, piuttosto che far decadere la figura del commissario straordinario dell’Agenzia per il Lavoro (ARPAL). E che la figura sia illegittima perché non prevista dalla Legge istitutiva dell’Agenzia lo sanno benissimo anche gli stessi consiglieri regionali di centrosinistra, tant’è che hanno preferito fuggire dall’aula piuttosto che sottoporsi al voto segreto e respingere con i numeri la nostra richiesta, forse, proprio nella consapevolezza che l’emendamento sarebbe passato!

“Ed allora è chiaro che questa maggioranza ha un serio problema di credibilità nel proprio interno: non ha i numeri per sostenere a viso aperto non solo colui che è il commissario Arpal, ma colui che è diventato un alleato ‘utile’ solo al presidente Emiliano, che usa l’Agenzia del Lavoro – chiamata a bandire centinaia di concorsi – per fare campagna elettorale per il suo movimento Puglia Popolare. Proprio per questo oggi il centrosinistra non ha solo mantenuto la poltrona a Cassano ha perso un’occasione: quello di dare agli adolescenti pugliesi non solo una legge con maggiori diritti e tutele, ma anche un messaggio di Legalità!

“Allora facciamo un appello direttamente a Emiliano: questa volta lo spot elettorale ‘Metti a Cassano’, lo cambi con ‘Togli a Cassano’… per il bene della Puglia”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.