Rete centrale della TEN-T. M5S: “Rivedere i Corridoi con l’inserimento di Brindisi e Foggia”

Qual è lo stato dell’arte dell’inserimento di Foggia e Brindisi nel Corridoio Baltico – Adriatico, la rete ad alta velocità che connette il Mare Adriatico con quello Baltico? È quanto si chiede in una interrogazione a prima firma dell’europarlamentare del M5S Mario Furore e cofirmata dalle europarlamentari Chiara Gemma e Rosa D’Amato.

Il corridoio Baltico Adriatico è uno dei ‘Corridoi’ della rete Centrale della Ten T, le reti Transeuropee dei trasporti. Si tratta di infrastrutture, porti aeroporti e interporti considerati centrali a livello europeo. Nel Regolamento europeo è previsto che in sede di riesame della realizzazione della rete Centrale nel 2023, la Commissione tenga conto dei piani di attuazione nazionali, dei futuri allargamenti e che nel 2021 sia prevista la revisione dei corridoi della rete TEN-T dalla parte della Commissione.

“Consultando gli atti inerenti il Corridoio Baltico – spiegano Furore e i consiglieri regionali Gianluca Bozzetti e Rosa Barone – e il relativo Report  non si leggono aggiornamenti sulla presenza di Foggia e Brindisi, nel corridoio Baltico, per questo chiediamo di agire tempestivamente nella ridefinizione delle tratte che riguardano l’Italia. Non possiamo permettere che la dorsale adriatica sia tagliata fuori. Riteniamo necessario potenziare la rete in vista della riorganizzazione del 2023”.

Nell’interrogazione si chiede anche se, in caso di difficoltà progettuali ed economiche, non sia ipotizzabile includere le due città nel Corridoio Scandinavo – Mediterraneo nel quale rientra anche la tratta Bari – Napoli e procedere con uno studio di fattibilità in vista del riesame della rete centrale.

“I Corridoi – concludono i pentastellati – rappresentano una priorità per l’Europa e una grande opportunità di sviluppo attraverso un sistema di trasporto intermodale. È fondamentale che Foggia e Brindisi non perdano questa occasione”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.