BRINDISI.FINALMENTE LAVORO STABILE E DIGNITOSO PER I LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI?

Dopo circa 25 anni i Lavoratori Socialmente Utili, hanno una opportunità di stabilizzazione presso gli Enti utilizzatori (Amministrazioni Comunali – Amministrazione Provinciale e Autorità Portuale).

L’Occasione è stata data sia dalla Regione Puglia con un piano d’incentivazione, per ogni anno, sino al quarto e dalla Legge di Bilancio n.160/2019 art. 1 con ulteriori risorse a regime.

La CGIL, la categoria dei precari NIDIL, la FILT e la Funzione Pubblica, nelle settimane scorse hanno chiesto incontri, agli ENTI utilizzatori per discutere nel merito della vertenza e l’importanza d’inoltrare il format legale per il riconoscimento degli incentivi per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili. Le Richieste dovevano essere mandate al Ministero entro la giornata di ieri 20/02/2020 mentre per la Regione Puglia la scadenza è il 28 febbraio c.a. – Rimangono ancora qualche giorno per l’ottenimento di queste risorse -.

Dopo incontri sindacali reiterati nel tempo , possiamo tirare un sospiro di sollievo perché tutti i COMUNI – AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE e AUTORITA’ PORTUALE, hanno rispettato la prima scadenza, del 20/2/2020 per il Ministero e l’impegno del rispetto della prossima scadenza, 28/2/2020, per la Regione Puglia, per richiedere gli incentivi alla stabilizzazione.

Solo l’Amministrazione Comunale di Cellino San Marco è rimasta sorda alle ragioni per cui sono venuti meno i motivi ostativi (mancanza di risorse e i vincoli assunzionali) alla regolarizzazione dei precari.

Riteniamo grave la decisione negativa di questo comune, Cellino San Marco, che di fatto nega ai quattro Lavoratori Socialmente Utili che oggi vivono con un assegno sociale di circa 500,00, il diritto ad una vita lavorativa dignitosa e serena anche per le loro famiglie. I quattro lavoratori rimangono moralmente distrutti di questa mancata possibilità ma, NON TUTTO, è perduto! rimangono le risorse Regionali alla quale occorre attivare la procedura entro il 28 febbraio c.a… – ATTIVATE LA PROCEDURA DI STABILIZZAZIONE!!! -.

La CGIL, il NIDIL, FILT e la FP pur esprimendo soddisfazione per il risultato ottenuto, intendono continuare il confronto con gli Enti Utilizzatori con l’obiettivo di favorire la definitiva acquisizione di condizioni lavorative continuative e stabili, che contribuiscano alla qualità della vita dei lavoratori e al contrasto delle forme di precarizzazione del lavoro oltre che di migliorare la qualità dei servizi.

Marilina Nocco

dirigente sindacale CGIL

dipartimento Mercato del Lavoro


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.