Puglia Sviluppo promuove gli aiuti regionali: oggi iniziativa a Mesagne

Puglia Sviluppo ha pianificato nei comuni della provincia di Brindisi 7 incontri informativi sulle agevolazioni e le opportunità di finanziamento per avviare e sviluppare la crescita delle imprese. Si discuterà di Nidi-Nuove iniziative d’impresa e di Microprestito.

Oggi, venerdì 21 febbraio alle ore 18, nell’Auditorium del Castello comunale, se ne parlerà a Mesagne. Dopo i saluti e l’introduzione del sindaco Toni Matarrelli e dell’assessore regionale alla Attività produttive, Cosimo Borracino, interverranno Antonella Vincenti, componente del Consiglio di amministrazione di Puglia Sviluppo e Pierpaolo Caliandro, responsabile del servizio Informazioni e Reti territoriali di Puglia Sviluppo. Modera il giornalista Tommaso Forte.

Attraverso Nidi, misura che ha una dotazione di 77 milioni di euro, la Regione Puglia sostiene le microimprese e gli studi professionali associati di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile. L’obiettivo è quello di agevolare l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro. Il fondo Microprestito finanzia microimprese, liberi professionisti ed associazioni. I finanziamenti sono erogati sotto forma di mutui quinquennali a tasso zero, tra i 5mila e i 25mila euro, per realizzare nuovi investimenti e, soprattutto, sostenere le spese di gestione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.