BRINDISI.Da Taranto a Brindisi sulle strade del Giro d’Italia, conferenza stampa a Palazzo Nervegna

L’ appello del Delegato Provinciale Coni Oronzo Pennetta : “La città e la comunità brindisina partecipino maggiormente ad un evento che è una grande e significativa occasione per lo sport e il territorio “.

Da Taranto a Brindisi sulle strade del Giro d’ Italia”, si respira sempre più aria di Giro ( la massima gara a tappe italiana e mondiale, insieme al Tour de France), un evento che ( finalmente), dopo 49 anni, ritorna a Brindisi per un arrivo di tappa. E’ la manifestazione ciclistica che Friends Bike Brindisi e il Comitato di tappa, con il supporto del team Strashiddati e US ACLI, hanno organizzato per la mattinata di sabato 29 febbraio, compresa nel contenitore di eventi e iniziative “Brindisi in Rosa”.

Già, Taranto e Brindisi, due realtà per certi versi legate tra loro da “identità” industriali ( ma, ancora, anche e soprattutto, problematiche sotto il profilo ambientale e occupazionale), ma stavolta accomunate dal ciclismo, l’ amore e passione di cittadini, appassionati, associazioni che , attraverso queste iniziative, vogliono far riscoprire ( ulteriormente), il “ senso dell’ andare in bicicletta”.

Per la presentazione dell’ evento, conferenza stampa oggi pomeriggio presso la “ Sala delle Colonne” di Palazzo Nervegna. Scelta non casuale, perché, l’ arrivo di tappa ( ricordiamolo, partendo da Castrovillari) a Brindisi, il prossimo 16 maggio, rappresenta anche un “evento culturale”, in un rapporto a doppio filo che non fa altro che valorizzare maggiormente l’ essenza dello sport.
Nella Video Intervista, a raccontarci nei dettagli partenza, arrivo, e i vari luoghi che saranno attraversati dai partecipanti, è Stefano Trapani , Presidente Friends Bike, una bellissima realtà ( fatta di appassionati della bicicletta e non solo) che da sempre, tra l’ altro, conduce una battaglia ( confrontandosi con le istituzioni) sulle piste ciclabili e la sicurezza sulle strade.

Friends Bike, che in sostanza fa parte del Comitato di tappa, già concentrato sulla “macchina organizzativa” ( in forte sinergia con l’ Amministrazione Comunale) e le altre iniziative già predisposte . “ Il gruppo dei partecipanti si recherà in treno da Brindisi alle ore 6,47 ed arriverà a Taranto alle 7.51. La partenza avverrà dal Castello Aragonese della “ Città dei due Mari”, il gruppo raggiungerà prima San Giorgio Jonico , passando anche dal Castello d’ Ayala, successivamente Francavilla Fontana ( con passaggio nei pressi del Castello Imperiali), per giungere infine a Brindisi, nell’ area del Castello Svevo”. Sicuramente, parliamo di iniziative legate naturalmente al Giro d’ Italia, ma la nostra intenzione è quella di valorizzare , anche e soprattutto, i nostri luoghi, i patrimoni del nostro territorio, le nostre strade , consolidare il concetto della sicurezza “.

Stefano Trapani che,orgogliosamente, ci presenta la maglia “ dedicata” all’ iniziativa, in una conferenza stampa che, francamente ( proprio per la valenza di un evento legato all’ arrivo di tappa a Brindisi del Giro d’ Italia) avrebbe meritato una maggiore partecipazione di pubblico.

Concetti, tra l’ altro, ribaditi dal Delegato Provinciale Coni Brindisi Oronzo Pennetta . “Mi sento di fare un appello alla città, alla comunità brindisina, ai commercianti, le associazioni, gli imprenditori. Probabilmente, non è stata ancora capita pienamente la valenza di un evento che davvero rappresenta una grande occasione di sviluppo e crescita per il territorio brindisino. Ho questa sensazione, sperando di sbagliarmi strada facendo, avvicinandoci via via alla tappa del prossimo 16 maggio. E’ vero, vi sono tante e gravi problematiche che stanno caratterizzando la vita della città, ma questa è una grande occasione da non perdere, per tutti. La città, le strade che saranno attraversate dai “girini”, dovranno essere colorate praticamente di “un rosa universale e splendente”. Tutte le realtà della città devono rispondere, sin da adesso, lasciando da parte le negatività, le problematiche che purtroppo ci sono e non possono essere dimenticate . Possiamo davvero, tutti insieme, godere del Giro d’ Italia a Brindisi, evento unico “.

Video Interviste .

Foto Marcello Altomare


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.